Gravel

Via Francigena - Tappa 4 di 4

L’ultima tappa della via Francigena, una delle più facili di tutto il tour, incontra le prime asperità dopo quindici chilometri con il duro strappo di Campagnano Romano e le rampe del monte Razzano.

1/7
Descrizione percorso:

Addentrandosi nella valle del Sorbo il fondo si fa poi prevalentemente asfaltato, toccando il santuario della Madonna del Sorbo e salendo all’abitato di Formello; tra boschi e single track si giunge quindi al Parco di Veio, percorrendo i sentieri lungo il torrente Cremera e arrivando nei pressi dell’area archeologica dove la suggestiva cascata del Portonaccio segna l’ingresso a Isola Farnese.

La Capitale è ormai a due passi, e diventano inevitabili i tratti da condividere con le automobili: dopo i sei chilometri di via Cassia, però, ecco l’inaspettato e tranquillo passaggio nella Riserva Naturale dell’Insugherata. L’ultimo, durissimo strappo della via Francigena porta invece al quartiere Monte Mario dove si affrontano tre complicati chilometri nel traffico prima di ritornare su silenziosi sentieri nel parco di Villa Stuart; poco più avanti, nelle vicinanze dell’osservatorio astronomico, si riesce finalmente a scorgere la meta finale.

Con lo skyline di Roma sullo sfondo si scendono ora i tornantini ciottolati, andando poi a imboccare la ciclabile del Tevere che consente di arrivare ai piedi di Castel Sant’Angelo restando lontano dalle automobili. Raggiunto il livello stradale giusto all’imbocco di via della Concilizione, piazza San Pietro e il Vaticano segnano la degna conclusione di un’avventura chiamata via Francigena.

Punto di partenza:

Monterosi, piazza Principe del Drago.

Punto di arrivo:

Roma, piazza San Pietro.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area