Gravel

Bocche di Po

Il Delta del Po rappresenta uno straordinario ecosistema naturale dove acqua e terra si alternano senza soluzione di continuità tra valli da pesca e spiagge isolate, aree golenali e campagne sconfinate. L’isola di Cà Venier rappresenta lo scenario di questo facile itinerario che si spingerà fino alle Bocche di Po, la foce del ramo principale del fiume.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/6
Descrizione percorso:

Da Cà Venier si imbocca la strada che corre lungo il Po di Venezia fino a Cà Zuliani, da dove si prosegue in direzione est sullo sterrato erboso dell’argine. Si giunge così nella penisola di Pila, il punto più estremo del delta raggiungibile via terra: oltre, la riserva delle Bocche di Po segna lo sbocco in mare del fiume.

Nell’effettuare il periplo della penisola si costeggia prima la Laguna del Barbamarco fino al porto peschereccio di Pila, quindi Valle Cà Zuliani ritornando al borgo omonimo. Ci si sposta ora in direzione nord al borgo di Boccasette, da dove una breve deviazione permette di raggiungere un’isolata spiaggia affacciata sul mare.

Superato il caratteristico ponte di barche si lascia Boccasette e l’isola di Cà Venier approdando sulla sponda sinistra del Po di Maistra: seguendone a ritroso le anse si giunge alla Golena di Cà Piasani, una riserva naturale visitabile nei weekend estivi, e poco dopo al ponte dell’Unità con il quale si torna al punto di partenza.

Punto di partenza:

Cà Venier, frazione di Porto Tolle, piazza Martiri della Libertà.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project