Altopiano di Luserna

All’inizio del novecento gli altopiani trentini erano terra di confine tra Italia e Impero Austroungarico: in vista di un conflitto sempre più imminente, entrambi gli schieramenti crearono complessi sistemi difensivi fatti di fortificazioni e baluardi che vennero però rasi quasi completamente al suolo dall’artiglieria pesante già nei primi mesi della Grande Guerra.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/7
Descrizione percorso:


Oggi l’Altopiano di Luserna è una distesa verde e ondulata fatta di prati e boschi, dove carrarecce scorrevoli e agevoli saliscendi consentono di esplorare con facilità i resti del fronte austriaco.

La prima salita del tour raggiunge l’osservatorio Oberwiesen, un punto panoramico dal quale la vista corre sulla Val d’Astico e sull’Altopiano dei Fiorentini, mentre poco distante si incontrano i ruderi del Forte Campo Luserna, una delle fortificazioni austriache più possenti e sicure.

In veloce discesa si toccano ora le praterie di malga Millegrobbe, continuando poi nel bosco fino a malga Laghetto e al monumentale abete bianco detto Avez del Prinzep. Con qualche passaggio a piedi raggiunge quindi l’albergo Monterovere e l’imbocco della discontinua salita che culmina al Forte di Busa Verle.

Dal sottostante passo Vezzena si vanno ora a lambire alcune delle numerose malghe che punteggiano i prati dell’altopiano per poi scendere sui pendii a est della Val Torra: è qui che si incontra la Strada Cingella, una ardita mulattiera arroccata ai piedi della cima omonima da percorrere con prudenza tra ampi panorami e qualche passaggio esposto.

Il segnavia 621, intersecato all’altezza del Baito del Bonato, si presenta all’inizio ripido ma successivamente diventa più agevole salendo fin quasi a Camporosà: il single track per Bisele di Sotto anticipa quindi l’ultima salitella e la discesa tra le sculture lignee del Sentiero dell’Immaginario.

Punto di partenza:

Luserna, piazza Marconi.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project