Supertrail Paesaggio Pericoloso

Cima Grappa - Trail 152/153

Il 153 è sicuramente uno dei sentieri più spettacolari da percorrere in mountain bike nel massiccio del Grappa: il suo tracciato ardito tra cenge e gallerie, unito all’esposizione sulla Val San Liberale e sulla sottostante pianura veneta, rendono infatti questo trail un “must” per le ruote grasse.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/7
Descrizione percorso:

Prima di affrontare questa adrenalinica discesa bisogna però salite in vetta al Monte Grappa: la lunga salita inizia da Borso sul segnavia 95, un sentiero dalle medie pendenze ma dal fondo piuttosto sconnesso e rovinato. Dalla località Campo Croce l’ascesa prosegue poi più scorrevole sulle compatte sterrate dei Colli Vecchi, concludendosi infine sull’asfalto della Strada Cadorna fino al rifugio Bassano.

Può finalmente avere inizio il divertimento: si comincia con il trail 156 che scorre veloce verso nord, presentando un breve tratto non ciclabile in vista della Croce dei Lebi. Un altro single track raggiunge quindi il CasoneVal Melin, scendendo poi al Pian de la Bala su rotabile cementata.

Si imbocca ora la celebre Strada delle Meatte (segnavia 152), l’audace percorso di guerra che attraversa la zona dei Sass Brusai tra pareti rocciose, guglie, tunnel e strapiombi: la salita è però resa difficoltosa dal fondo pietroso del sentiero, con alcuni brevi passaggi che andranno superarti a piedi. Nel frattempo, salendo verso il Monte Meatte, si può già intravedere dall’alto il tortuoso andamento della successiva discesa.

Il trail 153 è in realtà meno impegnativo ci quanto si possa inizialmente pensare: il fondo sassoso è sì sconnesso ma – a parte alcuni massi franati - non presenta ostacoli rilevanti; i tornanti invece sono solitamente ampi e mai troppo esposti, mentre le pendenze costanti testimoniano l’origine militare della mulattiera. Particolare attenzione andrà invece prestata all’esposizione del sentiero, non eccessivamente stretto ma ricavato su un pendio quasi verticale che non ammette errori. Una volta nel bosco i pericoli calano drasticamente, consentendo di raggiungere in tutta sicurezza la Valle di San Liberale.

Le difficoltà non sono tuttavia terminate: nel finale infatti si risale verso il Covolo tornando a Sant’Eulalia con una discontinua discesa che nella parte finale attraversa il divertente single track della Valle delle Mole.

Punto di partenza:

Sant'Eulalia, frazione del comune di Borso del Grappa, piazza Garibaldi.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project