Via degli Dei - Tappa 2 di 3

L'attraversamento dell'Appennino si completa con la seconda frazione fino a San Pietro a Sieve: anche in questa frazione si dovrà tenere conto di “elementi di disturbo” quali la folta vegetazione dei mesi più caldi, il fondo decisamente fangoso dopo forti piogge e i tantissimi insetti presenti in ogni parte del percorso.

1/7
Descrizione percorso:

La seconda frazione della Via degli Dei inizia con l’ascesa del monte dei Cucchi: dopo la prima parte su asfalto il fondo diventa smosso e irregolare, con le pendenze talvolta elevate che obbligheranno a procedere a piedi per alcuni tratti lungo il sentiero che sale nel bosco fino alla croce di vetta.

Raggiunto il vicino Pian di Balestra si prosegue sui pendii del monte Luario fino alla Piana degli Ossi, una zona ricca di reperti dell’epoca romana tra cui il ciottolato dell’antica strada Flaminia e i resti di alcune vecchie fornaci.

Il sentiero della Piana degli Ossi, piuttosto fangoso all’interno del bosco, proseguirebbe in ripida salita verso la vetta delle Banditacce: in gran parte non ciclabile, questo tratto della Via degli Dei viene evitato con la panoramica discesa su Fratte e la successiva facile salita al Passo della Futa.

Il ricongiungimento con la via originale dura poco: grazie alla discesa su Roncopiano (notevole la veduta sulla conca di Fiorenzuola) e la successiva risalita al passo dell’Osteria Bruciata viene infatti aggirata anche l’impraticabile salita al Monte Gazzaro.

Si prosegue ora con alcuni saliscendi fino al Monte Alto, addentrandosi in una zona dalla vegetazione folta e rigogliosa: la discesa conclusiva è dapprima divertente su single track, poi un po’ più tecnica su sentiero smosso; nel corso della discesa le carrarecce si fanno via via più larghe e scorrevoli consentendo di scendere con rapidità lungo il versante toscano dell’Appennino.

Ora nelle colline del Mugello, la tappa si conclude sulla rotabile che scende a San Piero a Sieve tenendosi sul crinale della collina.

Punto di partenza:

Madonna dei Fornelli, frazione di San Benedetto Val di Sambro, via del Lago.

Punto di arrivo:

San Piero a Sieve, frazione di Scarperia e San Piero, via Provinciale.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area