Paesaggio

Alpe di Siusi

L’Alpe di Siusi, il più grande pascolo montano d’Europa, ospita un tour tra i grandi panorami e le sconfinate distese erbose che fanno di questo altopiano uno dei luoghi più idilliaci delle Dolomiti.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/8
Descrizione percorso:

Metà del dislivello complessivo viene coperto nella prima lunga salita che da Santa Cristina raggiunge il rifugio Zallinger: la parte più impegnativa è quella iniziale fino al monte Pana, continuando poi più agevole nel bosco e culminando con un’impennata finale ai piedi del Sassopiatto.

L’itinerario affronta ora un lungo tratto sopra i duemila metri, in un ambiente aperto e panoramico che garantisce per chilometri viste in ogni direzione: si lambiscono così i Denti di Terrarossa e ci si addentra nel cuore dell’altopiano toccando i diversi rifugi che sorgono in questa zona; una breve deviazione permette quindi di arrivare alla balconata del rifugio Spitzbuhel, un eccezionale punto di osservazione sulla propaggine occidentale dello Sciliar.

La discesa sull’abitato di Compatsch segna il giro di boa del tour, che rientra verso la Val Gardena percorrendo l’area centrale dell’Alpe di Siusi contraddistinta da numerosi divieti alle biciclette; tra dolci pendii e tratturi battuti si riesce comunque ad aggirare il Col del Lupo, scendendo poi per prati con una linea tutta da inventare evitando così un ulteriore sentiero proibito.

Ormai al termine, l’itinerario scende veloce nella valle di Jender fino alle porte di Santa Cristina, concludendosi con due chilometri in leggera ascesa sul fondovalle gardenese.

Punto di partenza:

Santa Cristina Valgardena, area parcheggio di Strada Pana.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project