Colli Maladensi

Tra salite lunghe ma pedalabili, single track entusiasmanti, borgate isolate e panorami su Piccole Dolomiti e Altopiano di Asiago,  i colli a ridosso di Malo offrono infiniti spunti per escursioni in mountain bike: tutti elementi che si possono ritrovare anche in questo itinerario, che dalla pianura vicentina sale fin sullo spartiacque con la valle dell’Agno andando anche alla scoperta di una suggestiva cavità naturale.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/6
Descrizione percorso:

Il percorso si apre con la salita di Chiumenti, ripida solo nella prima parte sterrata, a cui segue la divertente discesa nei labirintici single track del bosco di Leguzzano. Dopo qualche chilometro interlocutorio inizia invece l’ascesa di Monte Magrè, resa insidiosa dal continuo alternarsi di rampe, pianori e passaggi tra sentieri e prati.

Superato l’abitato di Monte Magrè la salita si fa ora più costante, consentendo di scollinare nei pressi di Corbara e di affrontare la parte centrale del tour fatta di saliscendi e comode strade bianche nel fitto dei Colli Maladensi.

Con un ultimo e facile tratto asfaltato si raggiunge quindi la cresta del Monte Casaron, preludio ad un lungo e variegato tratto di discesa verso la località Battistini che – tra sentieri e single track – va a toccare anche lo spettacolare antro del Buso della Rana, ingresso principale di un articolato sistema di gallerie sotterranee.

L’ennesima salita conduce ora a Priabona (con un tratto iniziale piuttosto duro), proseguendo poi su sterrato dalle medie pendenze fino al Monte Pian, mentre la discesa che ne segue è tecnica ed entusiasmante, tutta in single track ma con pochi passaggi veramente impegnativi.
Al termine della picchiata, il trail continua nella successiva ripida salita all’abitato di Lapi: da qui l’itinerario si conclude con la calata sulla chiesa di Santa Libera offrendo ampie vedute sulla città di Malo.

Punto di partenza:

Malo, via G.Verdi.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project