Supertrail

Giro del Monte Coppolo

Nel periplo del monte Coppolo, la cima che domina l’abitato di Lamon, si dovranno affrontare lunghe salite e divertentissimi single track, andando alla scoperta – nella parte finale dell’itinerario – delle vecchie borgate di Lamon affacciate sulla profonda valle dello Schener.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/7
Descrizione percorso:

La prima ascesa è asfaltata e pedalabile, con le pendenze che si fanno severe solamente nell’ultima variante sterrata fino a Le Ej; la successiva discesa su San Donato è invece entusiasmante, immersa nel bosco e ricca di veloci trails conditi da qualche passaggio più tecnico.

Si pedala ora sul tracciato dell’antica Via Claudia Augusta, che risale l’alta Val Senaiga fino all’abitato di Valnuvola e prosegue poi verso il Passo Brocon: l’ascesa, seppur lunga, è comunque piacevole grazie al fondo compatto e ai numerosi tornanti che ne mitigano le pendenze.

Dal valico si continua tra i panoramici prati sommitali fino alla vicina malga Valarica di Sopra, imboccando poi una mulattiera dal fondo erboso: è il “Sentiero del Gramolir”, e una volta nel bosco diventa un bellissimo single track pianeggiante che costeggia tutto il versante nord del monte Coppolo.

Dopo quasi cinque chilometri si arriva alla deviazione per la Baita ai Leib, un caratteristico ricovero dei cacciatori raggiunto da un sentiero in gran parte non ciclabile: il tratto a piedi dura però solo pochi minuti, fin quando non si incontra la strada boschiva che scende lungo la Val Calgiere fino al vecchio rifugio Croset.

E’ la volta di un altro spettacolare single track: la discesa continua infatti nel sottobosco, su sentierini talvolta ripidi ma raramente impegnativi che raggiungono le remote contrade a nord di Lamon, tutte accumunate dall’isolamento ma anche da un inaspettata vivacità che le ha preservate dall’abbandono.

Il centro principale è Bellotti, mentre poco distante sorgono le case di Marsanghi e infine – dopo qualche passaggio a piedi in salita – Pugnai; seguendo il sentiero si arriva quindi all’incompiuta mulattiera che avrebbe dovuto dare nuova vita a questi luoghi, e lungo la quale si conclude il tour valicando il Pra di Sopra.

Punto di partenza:

Lamon, piazza III Novembre.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project