Lago Calaita - Malga Tognola

Scenario del tour sono i boschi e le vette del comprensorio del Primiero, il suggestivo sfondo di un percorso che va a toccare il lago Calaita e malga Tognola, due dei luoghi più scenografici del Parco Naturale di Paneveggio: gran parte del tour si sviluppa nel cuore della foresta, con sporadici sprazzi panoramici e alcuni tratti di discesa piuttosto tecnici.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/8
Descrizione percorso:

La prima salita misura quasi mille metri di dislivello e si sviluppa interamente nella valle di Lozen: si comincia con le pendenze regolari e asfaltate tra le frazioni di Canal San Bovo, proseguendo poi sul facile sterrato che si mantiene a quota costante sul versante destro della valle. All’ottavo chilometro l’ascesa diventa invece più ripida e difficile, raggiungendo malga Lozen con erte severe e anche un tratto di qualche minuto a piedi.

Poco dopo ecco finalmente il lago Calaita, da conquistare con un ultimo duro chilometro asfaltato: lo specchio d’acqua è collocato in una suggestiva piana erbosa circondata da abetaie, dalle quale si possono scorgere le cime delle Pale di San Martino poco più nord, vette che si fanno via via più vicine continuando sul ciottolato sconnesso che conduce alla balconata di Forcella Calaita.

Una discesa ostica e alcuni saliscendi su comoda carrareccia portano ora al Pian dei Laghetti, poco distante da San Martino di Castrozza: si sale quindi a malga Tognola su una strada forestale che rimane quasi sempre immersa nel bosco e che presenta nella parte centrale pendenze di tutto rispetto.

Lo scollinamento immette poi sul sentiero che scende in Val Sorda, incontrando diversi passaggi tecnici e ripidi fino al pianoro dal quale si dirama la Val Sordetta: da qui si procede a gran velocità scendendo prima sulla sterrata verso Caoria, e successivamente lungo la rotabile della Val Vanoi fino a ritornare a Canal San Bovo con alcune varianti offroad sul fondo della valle.

Punto di partenza:

Canal San Bovo, piazza Vittorio Emanuele III.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project