Gravel

Magredi Nord

Poco a nord di Pordenone, ai piedi delle Dolomiti Friulane, esiste un luogo in cui ancora oggi si può assaporare il senso della grandiosità e del silenzio: sono i magredi, la vasta pianura arida originata dalle alluvioni conseguenti le glaciazioni e sotto la quale oggi scorrono le acque dei fiumi Cellina, Meduna e Colvera. Si tratta di un territorio spoglio e brullo, solitario e isolato, che grazie alla sconfinata distesa sassosa e desertica che lo caratterizza si è guadagnata l’appellativo di “steppa pordenonese”.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/6
Descrizione percorso:

La partenza avviene da Vivaro, nel cuore dei Magredi, e subito ci si dirige a est attraversando il lungo ponte sul Meduna con le grave del fiume fanno da poi sfondo alla risalita verso nord sulle sterrate che raggiungono le pendici delle colline di Sequals.

Un guado permette ora di superare l’alveo del Meduna (il vicino ponte stradale è l’alternativa in caso di impraticabilità del greto), salendo all’altura di Colle e continuando la risalita fin quasi al ponte ferroviario di Cavasso.

Seguendo le stradine secondarie alla periferia di Fanna ci si sposta verso il cuore dei Magredi, incontrando un paesaggio verdeggiante fatto di boschi, prati e campi coltivati che torna però a farsi arido, spoglio e secco avvicinandosi alle grave del Cellina.

Il fiume viene attraversato sul ponte in ferro del Giulio che immette sulle larghe, veloci e scorrevoli piste della sponda destra lungo le quali si raggiunge, in leggerissima ma costante discesa, il grande ponte stradale che riporta a Vivaro.

Punto di partenza:

Vivaro, piazza Umberto I.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project