E' arrivato il Calendario 2023!

Vivi l'anno nuovo all'insegna delle due ruote: acquista il nostro calendario e sostieni nest.bike

SCOPRI IL CALENDARIO

 

Gravel Paesaggio

Cadore Express

Due tra le più belle ciclabili alpine (quelle della Val Boite e della Valle d’Ansiei) consentono di realizzare uno degli anelli più interessanti e facili delle Dolomiti: l’itinerario, che abbraccia praticamente tutto il Cadore senza particolari difficoltà tecniche, regala infatti spunti paesaggistici sempre diversi passando da una valle all’altra.

1/6
Descrizione percorso: La prima parte del tour segue la Ciclabile delle Dolomiti, che risale a pendenze irrisorie tutta la Val Boite tra ponti, gallerie e superbe vedute sulle vette circostanti: si viene infatti accompagnati dal massiccio dell’Antelao e da quello del Sorapiss sul lato destro, mentre sull’altro versante di susseguono il Sassolungo di Cibiana, il monte Rite, il Pelmo e infine la Rocchetta d’Ampezzo.

Anche se quasi interamente asfaltata (fanno eccezione alcuni chilometri alle porte di Cortina, tra la vecchia dogana austroungarica di Acquabona e Zuel), la ciclabile si rivela comunque sempre gradevole e interessante: dopo San Vito, in particolare, la vallata si allarga e il paesaggio si apre arrivando nella meravigliosa Conca Ampezzana attorno alla quale svettano Tofane, Cristallo, Faloria e Pomagagnon.

Per aggirare a nord il gruppo del Sorapiss si deve ora scalare il passo Tre Croci: l’itinerario permette di evitare gran parte della strada principale utilizzando alternative sterrate che passano da Staulin e Malga Larieto. Il piacevole sentiero boscoso verso Rio Gere, utile per rifiatare, anticipa quindi l’impennata finale fino al valico.

Si scende ora nella Valle dell’Ansiei percorrendo mulattiere ripide e sconnesse prima di innestarsi sulla ciclabile di fondovalle che – grazie al fondo perfetto e alle pendenze favorevoli – permette di perdere quota con relativa facilità arrivando rapidamente ad Auronzo accompagnati dalle vette di Tre Cime, Cadini di Misurina, Marmarole e monte Giralba.

L’ultima parte del percorso si sviluppa dapprima su asfalto fino a Lozzo, raggiungendo poi Domegge con sentieri boschivi e viabilità secondaria;  le rive del lago di Centro Cadore e le vette di Cridola e Spalti di Toro caratterizzano invece gli ultimissimi chilometri dell’itinerario.
Punto di partenza:

Calalzo di Cadore, via Stazione.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area