Paesaggio

Rifugio Antelao

Con i suoi 3264 metri di altezza il monte Antelao è la seconda cima più alta di tutte le Dolomiti e segna in maniera inconfondibile i panorami del Cadore e della Val Boite; anche se la poderosa imponenza delle sue pareti rocciose lo rendono una meta poco adatta alla mountain bike, dal vicino rifugio Antelao e dal Colle di San Dionisio si possono comunque ammirare spettacolari vedute sul “Re delle Dolomiti”.

1/7
Descrizione percorso:

L’itinerario è caratterizzato da una prima lunga salita nel bosco che da Valle di Cadore raggiunge con pendenze costanti il rifugio Costapiana. L’ascesa si fa sterrata solo nel finale, quando la visuale si apre sulla possente mole dell’Antelao.

Di nuovo nel bosco, si prosegue ora con passaggi più difficile verso la cima del Colle San Dionisio seguendo una stretta mulattiera che si innesta poi sul single track per la vetta; dalla caratteristica chiesetta alpina si scende verso nord, inizialmente con un tratto difficilmente ciclabile e successivamente con passaggi più facili fino al rifugio Antelao: qui lo scenario è grandioso tanto quanto quello ammirato in vetta, con la vista che spazia dall’Antelao a tutto il Centro Cadore, passando per Marmarole, Spalti di Toro e Cridola.

Si percorre ora la carrareccia che scende a Forcella Antracisa e che risale poi al monte Tranego, dove una breve deviazione al punto panoramico precede la discesa vera e propria: ora la mulattiera perde rapidamente quota in un bosco rado che regala nuovi scorsi sul Centro Cadore, arrivando nei pressi di Pozzale: da qui l’itinerario si conclude al meglio con una divertente successione di single track che riportano a Tai.

Punto di partenza:

Tai, frazione del comune di Pieve di Cadore, piazzale Dolomiti.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project