Istria Roundtrip - Tappa 5 di 6

La quinta tappa dell'Istria Roundtrip lascia la costa addentrandosi nel cuore della penisola. Si pedalerà anche sulla ciclabile Parenzana prima dell'impennata finale a Montona.

1/8
Descrizione percorso:

Dopo le tappe litoranee l’Istria Roundtrip abbandona l’Adriatico spingendosi verso l’interno: grazie al fondo scorrevole e alla facile altimetria, sfruttando anche la “Parenzana”, si raggiungerà agevolmente Motovun (Montona), la città simbolo del tartufo.

Ci si allontana dalla costa già dalla partenza, pedalando su lievi pendenze a fianco della vecchia ferrovia per Rovigno e addentrandosi tra le alture che sovrastano il fiordo di Lim; successivamente un facile single track permette di scendere a lambire il mare nella bella cornice dell’estremità orientale del fiordo.

Con una secca erta asfaltata si risale quindi il versante opposto della valle, procedendo poi con dolci saliscendi in un territorio che si arricchisce sempre più di ulivi e vigneti ma che in un’occasione prevede l’attraversamento di un breve tratturo non sempre distinguibile tra l’erba alta.

Dopo poco più di quaranta chilometri ci si innesta sulla Parenzana, il celebre percorso ciclabile ricavato sul sedime della vecchia omonima ferrovia: per giungere basta ora seguire l’evidente tracciato che sale con modestissime pendenze a Vizinada, scendendo poi sinuoso tra boschi e viadotti verso Montona.

La cittadella, che si erge su una rupe carsica a picco sulla valle del fiume Mirna, è oggi un’importante meta turistica grazie alla bellezza del suo centro storico: raggiungerla non è però impresa semplice, vista la dura scalata conclusiva tra le viuzze e i selciati del vecchio borgo.

Punto di partenza:

Rovigno, piazza Maršala Tita.

Punto di arrivo:

Motovun, piazza Andrea Antico.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area