Paesaggio

Prato Piazza - Malga Stolla

Prato Piazza è probabilmente uno degli angoli più suggestivi della Val Pusteria: Croda Rossa d’Ampezzo, Monte Specie,  Picco di Vallandro e Cristallo – infatti – caratterizzano lo splendido scenario di prati, boschi e vette che si apre ai duemila metri dell’altopiano. Molto conosciuta e frequentata, questa zona cela però anche un lato più nascosto e meno noto, ma altrettanto affascinante: la Val di Stolla.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/6
Descrizione percorso:


Lasciata Dobbiaco si pedala subito sugli sterrati che costeggiano il rio Silvesterbach e la Rienza giungendo al rilassante parco Kurpark di Villabassa. Da qui, seguendo le piste ciclabili della valle si arriva a Ferrara/Schmieden.

Si continua ora in salita nella Valle di Braies Vecchia su di una strada forestale a tratti ripida che dopo alcuni chilometri si innesta sull’asfalto, giungendo così alla spianata di Ponticello.

L’itinerario si addentra ora nel Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies dove la salita prosegue graduale e costante nella tranquilla Val di Stolla, con le pendenze che diventano leggermente più elevate solo nell’ultima parte a cavallo di due tornanti.

Si raggiunge così Malga Stolla, situata in una idilliaca conca prativa dominata dall’imponente mole della Croda Rossa d’Ampezzo. Alcuni tratti di single track e ponticelli in legno, così come strade sterrate e tratturi erbosi, caratterizzano quindi il panoramico segnavia 18 verso il vicino rifugio Prato Piazza.

Con il Picco di Vallandro, il Monte Specie, la Croda Rossa e il Cristallo a fare da cornice, l’itinerario attraversa ora tutto l’altopiano in direzione sud: la discesa, come alternativa alla classica rotabile militare, si sviluppa sul divertente sentiero per Carbonin che taglia i tornanti senza mai presentare difficoltà tecniche significative.

Con le salite ormai tutte alle spalle, l’itinerario si innesta sulla pista ciclabile della vecchia ferrovia rientrando al punto di partenza toccando il lago di Landro e il lago di Dobbiaco.

Punto di partenza:

Dobbiaco, piazza Municipio.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project