Supertrail Paesaggio Pericoloso

Val Fojedora - Somamunt

Il valico del Somamunt ha il rarissimo pregio di unire tra loro una delle salite più dure e uno dei trail più belli di tutte le Dolomiti: alla difficilissima ascesa della Val Fojedora segue infatti l’entusiasmante single track che scende nella valle dei Larici, in un contesto d’alta montagna isolato e impervio dove l’acqua spesso scarseggia.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/7
Descrizione percorso:

La prima parte dell’itinerario prevede la scalata al passo Furcia, con la salita che si sviluppa in gran parte su sterrato, quasi sempre lontano dalla trafficata strada asfaltata e con le pendenze più dure collocate nella parte finale, sul sentiero che sbuca in cima al valico. La veloce discesa verso San Vigilio di Marebbe va quindi a intersecare la carrareccia marcata con il numero 19, il segnavia che risale la val Fojedora.

L’ascesa al Passo Croce - Somamunt offre ampie vedute sulle Odle e le vette della Val Badia, snodandosi dapprima su sterrate boschive e inerpicandosi poi rettilinea tra le rocce e i ghiaioni della suggestiva e severa Val Fojedora; la salita è durissima e le pendenze costantemente elevate, in più punti sarà infatti necessario mettere il piede a terra e le ultime ripidissime centinaia di metri andranno obbligatoriamente percorse a piedi fino ai 2282 metri dello scollinamento.

Una volta in cima la vista si apre grandiosa sulle Dolomiti di Sesto, che fanno da sfondo al traverso sul sentiero 24 che raggiunge la valle dei Larici con un incantevole scollinamento incastonato tra le pareti di roccia. Poco sotto Forcella Cacagnares si imbocca quindi il segnavia 25 che scende con alcuni passaggi impegnativi tra massi, mughi e depositi franosi fino in Val di Foresta, dove una veloce sterrata conduce alle acque cristalline del Lago di Braies.

Con sentieri e mulattiere si arriva quindi a Ferrara, e seguendo la comode ciclabili della val Pusteria si fa agevolmente ritorno a Valdaora.

Punto di partenza:

Valdaora di Sopra, Kirchgasse.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project