E' arrivato il Calendario 2023!

Vivi l'anno nuovo all'insegna delle due ruote: acquista il nostro calendario e sostieni nest.bike

SCOPRI IL CALENDARIO

 

Paesaggio

Sentiero Pagnoca - Parco dei Carbonai

La resistenza partigiana di Montaner nacque nella notte del 26 Marzo 1944, quando i giovani del paese sfuggirono ai rastrellamenti fascisti scappando tra i boschi del Cansiglio fino al Col Alt: oggi il Sentiero Pagnoca – intitolato a uno di loro - ripercorre fedelmente l'itinerario della fuga e può essere percorso a ritroso (in discesa) anche in mountain bike.
1/7
Descrizione percorso:

La prima parte dell’ascesa è anche la più impegnativa per via delle pendenze spesso estreme di Rugolo e poi fino a Val Bona; da qui si prosegue più agevolmente, oltrepassando le case di Valusiera e innestandosi sulla larga rotabile che sale da Caneva.

A circa metà dell’ascesa si devia sullo sterrato che si fa in seguito traccia erbosa verso Lama Valpora, arrivando così al rifugio Malga Coda del Bosco e continuando verso Casera Brusada con una panoramica stradina affacciata sulla pianura; nel finale della salita ci si addentra tra i boschi del Cansiglio fino allo scollinamento di Casera Sponda Alta.

La lunga discesa comincia con le veloci mulattiere verso La Crosetta e prosegue sul sentiero per Pian Sambuc; la risalita al Col Sciaboler interrompe momentaneamente la picchiata, che riprende più avanti seguendo una parte del segnavia 1060.

Si arriva così al Parco dei Carbonai, vecchio cento carbonifero che ospita le “pojat“, i tradizionali cumuli di legno, foglie e terra necessari alla produzione del carbone; poco distante, eretto su un’altura panoramica e raggiungibile con una facile deviazione, il monumento ai partigiani del Col Alt rappresenta l’inizio del Sentiero Pagnoca.

Il primo tratto del sentiero, difficilmente ciclabile, viene aggirato con un single track più facile e un altro più tecnico (due minuti a piedi) che permettono di innestarsi sul Sentiero Pagnoca in corrispondenza della comoda cementata che scende ripida verso Montaner.

Nel corso della discesa il percorso torna tecnico e sassoso verso l’amena chiesetta del Santo, da dove il sentiero si fa più largo e con il folto manto erboso a nascondere le insidie del fondo roccioso.

Il Sentiero Pagnoca si conclude direttamente in centro a Montaner dopo alcuni ultimi passaggi poco ciclabili; l’itinerario termina invece a Sarnede con un’ultima picchiata tra i vigneti di Borgo Val.

Punto di partenza:

Sarmede, piazza Roma.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area