Sextental

Quello che attraversa la Valle di Sesto è un percorso decisamente nervoso: l’altimetria irregolare e i frequenti brevi single track consentono infatti pochi momenti di respiro, peraltro accompagnati da magnifiche vedute sulle Dolomiti di Sesto.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/7
Descrizione percorso:

Si parte con la discontinua salita alla Cappella del Bosco, una caratteristica chiesetta risalente alla Prima Guerra Mondiale, seguita poco dopo dal ripidissimo strappo di Waldruhe; si giunge così alla parte più panoramica del tour, con i saliscendi affacciati sul Croda Rossa, Baranci e Tre Scarperi che accompagnano l’escursione al rifugio Pendio Monte Elmo e ai prati di Froneben.

L’itinerario sale ora nel bosco verso gli alpeggi di Montevecchio, attraversando le passerelle delle Palù Alte e scendendo quindi al Lago Nero. Il vicino Passo Montecroce Comelico segna il giro di boa del tour: lasciate alle spalle le principali difficoltà altimetriche, ha ora inizio una lunga serie di single track (sentieri 13A e 1) che riportano a valle con una discesa dalle dolci pendenze. Il tratto più difficoltoso è quello di Patzenfeld, appena dopo il Caravan Park Sexten, ed è costellato di radici che – se bagnate – potrebbero rivelarsi estremamente scivolose: come alternativa si può comunque seguire la vicina mulattiera che corre parallela sulla destra.

A Bagni di Moso il percorso diventa più filante lungo le comode ciclabili di fondovalle, che nel finale vengono però abbandonate deviando in leggera ascesa ai Bagni di San Candido, con l’itinerario che si conclude con la rapida discesa dal rifugio Jora.

Punto di partenza:

San Candido, via Atto.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project