Gravel Paesaggio

Val d'Arbia

Si tratta di un itinerario veloce e relativamente poco impegnativo che esplora le tante anime della Val d’Arbia, da quella della via Francigena nel fondovalle a quella più storica dei borghi medievali, fino a quella più “moderna” sugli sterrati della celebre Strade Bianche.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/1
Descrizione percorso:

Da Isola d’Arbia, il centro abitato più a nord della valle, si punta subito a sud pedalando per diversi chilometri lungo l’antica via Francigena, da secoli teatro del cammino dei pellegrini verso Roma. In questa fase le difficoltà sono limitate a qualche ondulazione appena dopo il via e a un monotono tratto rettilineo lungo la ferrovia prima di Ponte d’Arbia.

In vista di Buonconvento si abbandona la via Francigena, si imbocca la strada bianca di Piana e si raggiunge in leggera salita il versante occidentale della valle, con le pendenze che si fanno poi più ripide addentrandosi nei boschi del Poggio alle Cataste.

I borghi storici di Murlo e Lupompesi, intervallati dal ben più moderno Vescovado, anticipano invece la strada bianca di Radi: se all’inizio - immersa com’è nel bosco - si rivela poco interessante, ben diversa è invece la seconda parte, con la strada che corre sinuosa tra vasti spazi aperti, scollinando più volte e regalando un’impareggiabile veduta sulle torri di Siena, solo pochi chilometri più a nord.

Dopo Colle Malamerenda si torna invece a pedalare sui tratturi di fondovalle, chiudendo l’itinerario tra comode ciclabili e strade secondarie.

Punto di partenza:

Isola d’Arbia, frazione del comune di Siena, via della Mercanzia.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project