Gravel

Il vecchio trenino di Asiago

Fino al 1955 l’Altopiano di Asiago fu collegato alla pianura dell’Alto Vicentino da una ferrovia a scartamento ridotto: oggi la parte conclusiva di questa via ferrata è stata recuperata e trasformata in un interessante percorso ciclabile alla portata di tutti.

Nei dintorni non mancano comunque le opportunità per creare un anello più vario e articolato, ma pur sempre facile sia dal punto di vista tecnico che fisico.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/6
Descrizione percorso:

L’itinerario si apre con i saliscendi degli Scogli di Ave, una vasta zona prativa costellata di conformazioni rocciose più o meno grandi, continuando poi sulla strada che sale verso il Kaberlaba.  Dopo circa un chilometro la rotabile viene però abbandonata per una mulattiera che taglia il pendio erboso e che regala un’ampia visuale su tutto l’altopiano prima di immergersi nel fitto della boscaglia.

I boschi del monte Lemerle accompagnano ora nella dolce salita verso il Cimitero Militare Inglese e il Baito Boscon, e nel successivo scollinamento in val Magnaboschi; raggiunto il fondovalle si affronta l’ascesa più significativa di tutto il tour, breve e in gran parte asfaltata, che risale le pendici del monte Zovetto.

Una croce in legno al culmine di un’erta erbosa segna l’inizio della discesa che conduce direttamente sul tracciato della vecchia ferrovia passando per il divertente sentiero della Val di Maso.

Il percorso diventa ora semplicissimo e segue per intero la larga ciclabile che guadagna e perde quota più volte nel raggiungere i paesi di Treschè Conca, Cesuna, Canove e quindi Asiago. Le pendenze irrisorie e il fondo compatto permettono di godere appieno dell’ambiente circostante, dalle gallerie illuminate nei pressi di Cesuna al successivo tratto immerso nel bosco con passaggi in trincea, dai vasti spazi aperti in vista di Asiago fino l’incontro con una bellissima locomotiva a vapore nella stazione di Canove, dove ha sede anche il museo dedicato alla Grande Guerra.

Punto di partenza:

Asiago, via Stazione, stadio del ghiaccio.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project