Marcesina - Anepoz

Collocata nell’estremità nord-orientale dell’Altopiano di Asiago, la piana di Marcesina è contraddistinta da vette modeste, grandi distese erbose adibite a pascolo e da una conformazione a catino che la rende uno dei luoghi più freddi d’Italia a dispetto dei soli 1400 metri di quota.

E’ in questo contesto che si sviluppa uno dei percorsi escursionistici più originali dell’Altopiano: si tratta del Sentiero dei Cippi ed unisce uno dopo l’altro le antiche pietre di confine tra Repubblica di Venezia e Impero Austroungarico. La loro posa risale al 1752 e il primo di essi, l’ Anepoz, ed è collocato a picco sul vertiginoso baratro della Valsugana.

1/6
Descrizione percorso:

La partenza avviene poco sopra Enego, da Baita Monte Lisser, imboccando l’asfalto per Valmaron e deviando poi sulla panoramica mulattiera che si affaccia su Grappa eVal Belluna; gli strappi di Croce di Campo (cippo n.25) e passo della Forcellona (cippo n.22) consentono quindi di raggiungere la piana di Marcesina.

La vasta distesa prativa viene attraversata per intero fino all’albergo Marcesina, effettuando un incrocio di percorso e continuando nei boschi verso malga Buson e il rifugio Barricata. Dal vicino Pian della Messa ha ora inizio l’ascesa che sale all’Anepoz con pendenze moderate e costanti.

Il cippo è raggiungibile deviando dalla carrareccia e seguendo per alcuni minuti un sentiero poco ciclabile fino al margine settentrionale dell’Altopiano di Asiago: è qui, a strapiombo sulla Valsugana e dinanzi a un vasto panorama su Lagorai e Dolomiti, che l’Anepoz (“incudine” in lingua cimbra) marca l’antico confine raffigurando le effigi del Leone di San Marco e dello Scudo di Maria Teresa d'Austria.

La discesa avviene percorrendo la strada già affrontata in salita, ritornando al Pian della Messa da dove comode forestali conducono verso la piana e l’albergo già incontrato in precedenza.

Nel susseguirsi di larghe sterrate e qualche tratto asfaltato si tocca il rifugio Marcesina e le pendici del monte Lisser: è proprio qui, allo scollinamento di Casera Lambara, che si gode dell’ultimo spettacolare panorama su Grappa, Valsugana e Valbelluna prima della conclusione del tour.

Punto di partenza:

Baita Monte Lisser, località Tombal, Enego.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project