Supertrail

Sentiero delle Molle - Montenuovo

Nei Colli Euganei è possibile affrontare percorsi tecnici e impegnativi senza dover salire troppo di quota: è il caso di questo itinerario, che esplora alcuni dei trails più interessanti della zona in un susseguirsi di ripide erte e divertenti discese, con punti non ciclabili più o meno frequenti in base alle proprie abilità di guida.

1/7
Descrizione percorso:

Dopo il trasferimento iniziale a Montegrotto, la prima facile ascesa raggiunge lo spiazzo panoramico di Villa Draghi proseguendo fino a innestarsi sui sentieri del monte Alto; la discesa che ne segue è veloce e scorrevole, con un solo breve passaggio più complicato. Si risale quindi ancora una volta verso tratturi poco impegnativi, prima di scendere nuovamente in pianura con una comoda pista boscosa.

La seconda parte del percorso, probabilmente la più interessante, arriva dopo un breve settore in asfalto e si snoda sui trails del monte delle Valli: vi si accede mediante una mulattiera a tornanti che sale fino al sentiero “delle Molle”, così chiamato per le numerose ondulazioni che lo caratterizzano verso monte Zogo; da qui si scende su di un sentiero più ampio fino alla pianura, risalendo poi al ristorante Piccolo Marte e imboccando un single track parallelo al precedente già affrontato, ma che sale tecnico fino alla cima del monte delle Valli. La successiva discesa, dopo un tratto più difficile, continua veloce e panoramica raggiungendo il borgo di Regazzoni.

Si risalgono ora le pendici del monte Trevisan, dapprima con alcuni passaggi non ciclabili e quindi con un andamento più semplice verso la località Refosco. Una ripida strada cementata collega ora alla mulattiera del monte Oliveto, da cui si scende verso Turri seguendo un sentiero reso insidioso prima dalla presenza di una tubatura, e poi da un tratto roccioso e sconnesso.

Nel finale del tour la ripida salita al valico di Turri fa da antipasto ai single track di Montenuovo: la scalata alla cresta sommitale presenta pendenze di tutto rispetto, mentre la successiva panoramica discesa si rivela impegnativa per via del terreno sassoso. Raggiunti i ruderi del vecchio castello del Catajo la picchiata diventa più difficoltosa, concludendosi sul fondo instabile di un sentiero scavato dalle piogge.

Nuovamente in pianura, l’itinerario attraversa gli sterrati del “Ferro di cavallo del Catajo” (l’antica riserva di caccia del castello) e ritorna a Battaglia Terme esplorando l’area delle vecchie cave del monte Croce.

Punto di partenza:

Battaglia Terme, via dei Colli Euganei.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project