Paesaggio

Costa Triestina

Incastonata tra le acque dell’Adriatico e le rocce del Carso, la costa che si affaccia sul Golfo di Trieste rappresenta un ambiente sicuramente unico nel suo genere: da Monfalcone al capoluogo giuliano, con rientro finale in treno, si percorrerà per intero l’ultimo lembo di terra italiana prima del confine Sloveno, attraverso veloci sterrati e suggestivi panorami.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/6
Descrizione percorso:

Lasciata la stazione ferroviaria di Monfalcone ci si addentra immediatamente nella Zona Sacra della Cima di Pietrarossa, passando tra le trincee che nel corso della Prima Guerra Mondiale furono teatro di aspri combattimenti tra Italiani ed Austriaci.

Ci si addentra quindi verso l’interno affrontando le caratteristiche mulattiere rocciose del Carso, ritornando poi verso la costa a Duino dove si imbocca il famoso Sentiero Rilke: abbarbicato sulla cima della falesia, conduce fino a Sistiana offrendo un ineguagliabile scorcio scenografico su tutto il Golfo di Trieste. Da ricordare, in questa fase, di dare sempre la precedenza ai pedoni.

Dalle vicine cave di Aurisina si percorrono diversi chilometri su mulattiere affacciate sul mare, toccando la frazione di Santa Croce e arrivando all’osservatorio del Monte San Primo. Si prosegue sempre lungo la costa fino a Prosecco, dove si imbocca la panoramica strada Napoleonica che, in leggera ma costante salita, conduce al paese di Opicina.

L’itinerario prosegue ora affrontando un lungo traverso sui rilievi che circondano Trieste garantendo una costante e spettacolare vista sulla città e sul suo Golfo. Con una rapida discesa, tecnica solo per brevi tratti, ci si innesta sul sedime della vecchia ferrovia Trieste-Erpelle che oggi ospita la pista ciclabile intitolata a Giodano Cottur.

Si raggiunge così il centro di Trieste: la vecchia stazione di Campo Marzio, il molo e Piazza Unità d'Italia sono le ultime tappe prima di terminare l’itinerario alla stazione centrale. Il rientro al punto di partenza avviene in treno, sfruttando i frequenti convogli regionali fino a Monfalcone (orari e tariffe su www.trenitalia.it).

Punto di partenza:

Monfalcone, piazzale della Stazione.

Punto di arrivo:

Trieste, piazza della Libertà, stazione ferroviaria Trieste Centrale.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project