Paesaggio

Val d'Illasi

A una ventina di chilometri da Verona, la val d‘Illasi si spinge dalla pianura fino alle vette del Carega presentando nel suo sviluppo ambientazioni sempre diverse tra loro: la parte più interessante è sicuramente quella più meridionale, tra Colognola ai Colli e Selva di Progno, dove le distese di vigneti lasciano via via il posto a uliveti, fitti boschi e a ampie vedute sulle vette della Lessinia e delle Piccole Dolomiti.

 

E' arrivato il Calendario 2022 di nest.bike!

Da appendere a casa o in ufficio, per sè o per qualche amico, o magari come un regalo diverso ed originale, il Calendario 2022 del sito nest.bike è l'ideale per trascorrere dodici mesi all'insegna della mountain bike.

VAI AL CALENDARIO 2022

 

1/6
Descrizione percorso:

La risalita della valle avviene sul crinale ovest, all’inizio con pendenze aspre e cementate e successivamente sui pendii più dolci del monte Le Guaite e del Monte Marco: da qui in poi l’ascesa risulta piacevole e rilassante, immersa tra i vigneti del Soave e ampiamente panoramica, evitando il più possibile l’asfalto della provinciale e tornando arcigna solamente nella parte conclusiva, quando la ripida cementata del monte San Moro bypassa l’abitato di San Mauro di Saline scollinando poi verso il passo Spin del Poiero.

Procedendo tra single track panoramici e piste erbose si raggiungono quindi le case di Santissima Trinità e Cavalieri, approcciando poi la tecnica discesa verso il fondo della val d’Illasi: il sentiero scende infatti sul fondo del Vajo alternando tratti veloci e qualche passaggio difficile, diventando poi più sassoso a fianco del greto del torrente. Il punto più complesso è comunque quello finale, quando una serie di salti di roccia obbligheranno a scendere di sella per qualche minuto fino alle borgate di S.Andrea.

Raggiunto il fondo della valle (più o meno a due terzi del suo sviluppo) si risale ora sul versante opposto, seguendo la verdeggianteVal Tanara e arrivando sul crinale del monte Cason: la lunghissima discesa su Colognola si apre con qualche chilometro su asfalto e prosegue con saliscendi boschivi tra le borgate di Volpi, Signoretti e Collina.

La discesa si fa adesso più marcata e veloce sulle mulattiere tra Croce del Vento e S.Anna, presentando anche un tratto più sconnesso e complicato giù dal monte Granzon. Il bosco nel frattempo lascia sempre più il posto a vigne, ulivi e spazi aperti che danno un’ambientazione incantevole e suggestiva alla parte finale del tour.

Punto di partenza:

Colognola ai Colli, via Nogarola, parcheggio impianti sportivi.

Altimetria

Asfalto Sterrato Sentiero/Prato/Bosco Single Track Non ciclabile

Mappa

 

Ti è piaciuto questo itinerario? 

Hai provato questo itinerario e ne sei rimasto soddisfatto? Ritieni utili le informazioni messe a disposizione?
Allora sostienici con una donazione: sarebbe una forma di riconoscenza attiva e concreta per il lavoro svolto e le spese sostenute.

D'altronde, se ti avessimo accompagnato alla scoperta di un percorso a te sconosciuto, ci avresti offerto almeno un caffè?

 

FAI UNA DONAZIONE

 

Commenti

Nella stessa Area

Rudy Project